Loading...

Cerca nel blog

giovedì 13 giugno 2013

Premio Margutta 2013

venerdi 14 giugno su via margutta a Roma si svolgerà la manifestazione ModArt con la consegna del Premio Margutta 2013. La serata condotta da Annalisa Manduca, sarà aperta da Giovanna Lombardi, con la sua poesia “Ciao Nannarè” e vedrà la consegna del Premio Margutta, scultura realizzata dall’artista Angela Pellicanò, agli artisti vincitori di questa edizione. La sezione Arte, coordinata dalla galleria monogramma di via Margutta, presenterà la performance dell’artista Giuseppe Amorese dal titolo “Glance - You don't have a clue, it's so near!" con la collaborazione della compagnia teatrale La Fabbrica. Per la sezione Moda, sfileranno gli abiti di impronta ecologica della stilista Manuela De Sanctis, che nel 2010 ha dato vita al marchio Rètro. Il Premio Margutta, da sempre simbolo di creatività e fecondità intellettiva, per l’edizione 2013 premia: per la musica Mariella Nava, artista completa, che unisce alle capacità pianistiche e di compositrice quelle di superlativa cantante. Per la televisione Milly Carlucci , che attraverso il suo ultimo programma “Altrimenti ci arrabbiamo”, ha saputo regalare alle famiglie italiane qualche ora di sano, garbato e fresco intrattenimento. La consueta eleganza, compostezza, sicurezza e grande professionalità nel proporre le varie performance, hanno prodotto un programma giovane, di qualità, divertente e dai contenuti estremamente apprezzabili. L’attore Fabio Troiano, personaggio eclettico e dalle molte sfaccettature : nessuno meglio di lui poteva incarnare l’artista a 360°. La scrittrice e dirigente Rai Maria Pia Ammirati, con il suo ultimo romanzo “La danza del mondo” ci dà la misura di come la scrittrice, con il suo costante desiderio di comunicare, trasformi ogni piccola cosa in arte. Roberto Pisoni, direttore del primo canale Sky dedicato all’arte al design e alla cultura, non poteva mancare in via Margutta, la strada dell’arte. Matteo Cavagnini, cestista italiano che gioca per l'S.S.D. Santa Lucia, squadra romana di pallacanestro in carrozzina; in un personaggio come il suo, la disabilità è un valore aggiunto poiché incarna la possibilità di superare le difficoltà e godersi la vita fino in fondo. In ultimo la Dott.ssa Marcella Ribuffo, responsabile del Modulo di Tricologia Medica dell’IDI specializzata nella cura del corpo, della quale ha fatto un’arte.

Nessun commento:

Posta un commento