Loading...

Cerca nel blog

mercoledì 19 maggio 2010

Lo sapete che le tasse evase dai politici o sportivi le paghiamo noi?

Da ormai qualche anno si parla di crisi economica nel nostro paese, ua crisi che colpisce i ceti medio-bassi ed in particolare i dipendenti statali, i quali hanno visto (con l'arrivo dell'euro) inalterato lo stipendio mensile (unica variazione simbologica lire/euro).
Il ministro dell'economia Giulio Tremonti parla in questi giorni di prepararci al peggio, non aumentando le tasse, ma colpendo chi le evade.
Prima di fare delle riflessioni, che sembrano essere della maggior parte degli italiani (sinistra-centro-destra), vorrei di seguito dare qualche dato :

La politica in Italia costa € 1.927.422.540, che vengono così ripartiti :
indennità e rimborsi annui: 182.996
Spese camera e affini: 1.128.212.040
Spese senato e affini: 582.210.500
Spese presidente: 217.000.000

La domanda è ovvia, come si fà a parlare a milioni di italiani che quotidianamente affrontano la giornata, partendo dalla colazione (fatta in casa per risparmiare), passando al pranzo (portato da casa in contenitori di plastica) e finendo alla cena (preparando il cibo che al supermercato in quella giornata era in offerta ed andando in pizzeria una sola volta alla settimana per distrarsi).
Questa è la realtà e la fotografia della famiglia italiana media, che vede milioni di auto blu con all'interno i politici i quali girano anche fuori servizio in centro città per fare colazione con cornetti caldi, pranzare nelle terrazze della capitale (ultima costruita proprio sopra la Camera dei Deputati) ed infine cenare in ristornati da € 100,00 a persona.
Tutto questo potrebbe anche essere sorvolato dagli italiani, che però si inc...... quando arriva loro la lettera dell'agenzia delle entrate per non aver pagato una multa, facendoli sentire degli evasori. Ma che dire della classe politica che compra appartamenti, ville, automobili ed evade le tasse grazie ai vari paradisi fiscali?
Penso sia ridicolo colpevolizzare i milioni di cittadini italiani ce lavorano seriamente, pagano più di quello che guadagnano e vedono politici, vallette,sportivi ed altri evadere le tasse.
Vorrei prima di concludere proporre una riduzione degli stipendi ai parlamentari (non solo ministri) in modo che che ci rappresenta sia l'esempio concreto della correttezza e della realtà economica italiana.

Nessun commento:

Posta un commento